attac italia

Crisi istituzionale e politica italiana: l'ordine dei conti e l'ordine delle cose

 responsabilita-sociale.jpg

di: Antonio de Lellis                                                                                                                                                 

La questione del debito e del potere della finanza globale deregolata assume un significato particolarmente chiaro nel quadro politico ed economico-finanziario delineatosi in questo periodo convulso che va sotto il nome di Crisi istituzionale. Mattarella ha sancito, con il suo discorso pubblico del 27 maggio, la fine dello stato di diritto e l'ingresso ufficiale nello stato di mercato. Una post democrazia che solitamente diviene sostantivo senza una chiara ed univoca definizione e che oggi assume una valenza più chiara: le Costituzioni  non avevano previsto un tale strapotere che oggi prevale sullo stato di diritto e siamo entrati nella post democrazia finanziaria. Stiamo valutando perciò fatti storici che richiedono un senso di gravità che oltrepassa la cronaca.

Leggi tutto...

DEBITO GLOBALE E PAESI IN CRISI

mondo-spremuto.jpg

di: Matteo Bortolon

La formazione del governo di M5S e Lega – che non sembra più in forse mentre scriviamo – dà da discutere a tutti i talk-show e riempie le pagine dei giornali. Alla attesa dell'esordio dei temuti populisti alla guida del paese anche le istituzioni dell'Unione fanno sentire la loro minacciosa voce: che non si provino a mettere in pericolo i conti pubblici!

Leggi tutto...

Il ritorno dei dazi e il boom del debito da Est a Ovest

bolla-finanziaria-rendimenti.jpg

Sostieni attac, dona il tuo 5x1000

di: Marco Bertorello

La crisi esplosa nel 2008 ha rimodellato i processi di sviluppo a livello mondiale. La globalizzazione sembra aver cambiato di segno, divenendo alleata di un blocco asiatico a guida cinese contro uno a trazione anglosassone che ha sterzato verso il protezionismo. Insomma globalizzazione versus sovranismo.

Leggi tutto...

DERIVATI: SE NON ORA QUANDO?

derivati.jpg

di: Marco Bersani

La battaglia per l'annullamento dei derivati e per la drastica riduzione dei tassi di interesse sui mutui contratti dagli enti locali e dallo Stato può contare da tempo su un'arma decisiva, il cui mancato utilizzo e sottovalutazione da parte degli enti pubblici può a buon titolo essere considerata complicità con le banche nell'esproprio della ricchezza collettiva.

Stiamo parlando della Decisione della sezione Antitrust della Commissione Europea “caso AT 39914” del 4/12/2013, resa pubblica solo a metà del novembre 2016 (!!), con la quale sono state sanzionate alcune imprese bancarie e finanziarie per illeciti, riconosciuti ed ammessi dalle stesse imprese oggetto di indagine, per il periodo settembre 2005 - maggio 2008.

Leggi tutto...

Il circolo vizioso del "salvataggio" delle banche

istat.jpg

di: Marco Bertorello

I numeri forniti dagli istituti di statistica sui conti pubblici descrivono uno spaccato non solo della ripresa in corso, ma delle prospettive economiche strutturali dell’Italia, delle sue difficoltà e di quali potenzialità dovrebbe sviluppare per raddrizzare il proprio status.

Leggi tutto...

Dona ora!

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks