Quest'estate a Parigi, a scuola dai movimenti sociali

ESU2014.jpg

La rete europea di Attac sta organizzando l'Università estiva europea per i movimenti sociali (ESU) presso l'Università Paris Diderot a Parigi, dal 19 al 23 agosto 2014.

Il sito: http://www.esu2014.org/

Durante i cinque giorni, più di 1000 partecipanti sono attesi (attivisti di Attac e di altri movimenti, cittadini), per scambiare punti di vista, per imparare da e con gli altri, per discutere e sviluppare ulteriormente i modi e le strategie per uscire dalle tante crisi globali nonché a potenziare ulteriormente i movimenti sociali a livello nazionale e internazionale.
L'ESU di Parigi offrirà un gran numero di eventi: seminari, tavole rotonde centrali o " forum ", attività culturali, escursioni. Ma soprattutto, i laboratori saranno al centro dell'ESU, per i quali saranno messi a disposizione circa 200 spazi nell'arco di tre giornate.
Ogni attività nell'ambito dell'ESU rispecchierà un carattere di rete, in quanto pensate da organizzazioni di diversi paesi europei. L'intento è di dare l'opportunità a chi partecipa di condividere analisi, idee, pratiche e relazioni per incrementare la capacità di azione di mobilitazioni o campagne.

 

 

Con l'organizzazione dell'ESU, Attac si conferma una rete di riferimento a livello europeo. Nata 15 anni fa per la lotta contro il dominio della finanza su tutti gli aspetti della vita sociale, oggi che la crisi economica, finanziaria e sociale si dimostra sempre più distruttiva, Attac dà il suo contributo in termini di spazi e momenti di condivisione per costruire alternative.
Piuttosto che cedere alla tentazione del ritiro o rassegnarsi ad aspettare giorni migliori, mobilitazioni si moltiplicano in tutto il mondo portando alla costruzione di una nuova geografia di lotta e di solidarietà. Queste lotte e azioni quotidiane si muovono contro l'austerità e le sue conseguenze, mettono in discussione il dogma neoliberista, appoggiandosi ad esperienze pratiche di ri-localizzazione e di nuove forme di solidarietà; mirano a preservare e difendere i servizi pubblici e i diritti sociali e, allo stesso tempo, esplorare nuove strade per una società sostenibile ecologicamente e socialmente giusta.
La rete europea di Attac invita perciò le donne e gli uomini di tutta Europa che si riconoscono in queste lotte ed esperienze a partecipare a Parigi per quella che potremmo definire l'estate europea dei movimenti sociali.
Il programma dell'università prevederà dibattiti, concerti, attività culturali, visite e incontri con militanti venuti dall'Europa e da tutti gli altri continenti, workshop, seminari e spazi per la sperimentazione e l'azione.
Il gruppo di preparazione fornirà un servizio di traduzione simultanea. Per ogni workshop ci saranno due lingue, nelle attività più grandi tutte quelle principali.
Potete trovare maggiori informazioni sull'ESU e il programma sul sito http://www.esu2014.org. Sono state allestite anche delle pagine in italiano.

Le iscrizioni si possono fare on line dal sito (preferibile) alla pagina:

http://www.esu2014.org/spip.php?page=inscription o direttamente sul posto; sono previste una iscrizione per l'intera settimana e per singole giornate. Tutte le soluzioni per pasti e pernottamenti si possono trovare nel sito internet di ESU 2014.

Attac Italia invita caldamente alla partecipazione all'ESU tra i propri attivisti, simpatizzanti e tra le organizzazioni che condividono gli stessi intenti.
Negli ultimi anni si è parlato tanto di Europa, più nel male (le politiche imposte da un'oligarchia) che nel bene. L'ESU 2014 può diventare un passaggio fondamentale per far sentire tutti diversamente europei.