attac italia

  • Comunicato della Rete degli ATTAC europei sul CETA (29.1.2017)

    STop Ceta 580x326

    La settimana di San Valentino, il Parlamento europeo è chiamato a ratificare il Comprehensive Economic and Trade Agreement (CETA), il trattato con il Canada che i gruppi socialdemocratici e liberali descrivono come « l'accordo commerciale più avanzato e più progressista » mai stipulato finora. David Martin, deputato europeo per il partito laburista scozzese, afferma che questo voto consiste nello scegliere Trudeau contro Trump.

  • Con il CETA più inquinamento per tutti

    http://juniorminingnews.com/wp-content/uploads/2014/06/blow600.jpg

    di Alberto Zoratti *

    Douglas, Cheng, Grigera Naón. Non sono i nomi di una qualche squadra olimpica di beach volley. Sono i membri del collegio arbitrale che dovrà giudicare la denuncia portata avanti dalla compagnia estrattiva canadese Gabriel Resources contro la Romania.

  • Fermiamo il CETA al Senato: da domani 21 settembre alle 12 tempesta di tweet e email

    di: STOP TTIP

    Fermiamo il CETA al Senato: da domani 21 settembre alle 12 tempesta di tweet e email

    da domani, dalle ore 12 torniamo a chiedere ai senatori di non ratificare il trattato CETA tra Europa e Canada

  • Il CETA non deve passare

    di Elena Mazzoni *

    Lo scorso 15 febbraio il Parlamento Europeo, riunito in plenaria a Strasburgo, ha ratificato, con 408 voti a favore e 254 contrari, il CETA, l'accordo economico e commerciale globale tra Canada ed Unione Europea, il tutto nel più assoluto silenzio dei media italiani e tra le grida di protesta di cittadini, associazioni, movimenti ed ong che, già nel novembre del 2016, avevano scritto una lettera https://stop-ttip-italia.net/4079-2/ alle istituzioni europee, denunciando tutte le criticità dell'Accordo.

  • Il Governo raccoglie le mobilitazioni #StopCETA, riparta il confronto con l’esecutivo e in Parlamento

     folla-ceta.jpg

    di: Campagna Stop TTIP

    Bene l’impegno sulla non ratifica del trattato con il Canada e degli altri trattati tossici

    Riparta il confronto in Parlamento e  con il Governo

    Accogliamo con soddisfazione l’impegno del Ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio che, in un’intervista alla Stampa di oggi, conferma l’impegno assunto in campagna elettorale per lo Stop alla ratifica del CETA e degli altri trattati di libero scambio che danneggiano ambiente, diritti e un commercio leale e solidale dentro e fuori dall’Europa.

  • No Ceta o no voto. E ora i candidati firmino il decalogo

    stop ttip ceta.jpg

    di: Monica Di Sisto

    L'iniziativa. «Se non ti opponi al Ceta, non ti voto»: è il messaggio con cui la Campagna Stop TTIP Italia, con i suoi comitati locali e le oltre 250 organizzazioni aderenti (tra cui Arci, Arcs, Ari, Assobotteghe, Attac, Cgil, Fairwatch, Greenpeace, Legambiente, Movimento Consumatori, Navdanya International, Slowfood, Terra! e Transform) chiede a tutti i candidati alle elezioni politiche del 4 marzo di «bocciare la ratifica del trattato di facilitazione commerciale tra Europa e Canada (Ceta) per riaprire un dibattito in Europa sui contenuti e le regole del commercio tra Ue e il resto del mondo a partire da diritti, ambiente e coesione sociale».

  • Trump o Trudeau? Parliamone al G7 Ambiente di Bologna

    diCampagna STOP TTIP Italia

    In un mondo ideale, gli accordi internazionali potrebbero rafforzare enormemente il campo della protezione ambientale e della tutela dei diritti, garantendo un miglioramento della vita delle persone e dell’economia dei Paesi coinvolti, contribuendo ad elevare gli standard nei paesi meno virtuosi e a fissare regole comuni e vincolanti, capaci di garantire più saldamente la salute degli ecosistemi.

Dona ora!