attac italia

Schede informative

SCHEDA 1: Capire la crisi

La più sintetica fotografia del nostro tempo è nel rapporto tra due numeri riferiti al 2013, uno dei quali riguarda l’ammontare del Pil mondiale, mentre il secondo il volume delle attività finanziarie: ebbene, mentre il primo dato è pari a 75 bilioni di dollari (75mila miliardi), il secondo è pari 993 bilioni di dollari (993mila miliardi). E se in 10 anni il prodotto interno lordo mondiale è raddoppiato, il volume delle attività finanziarie è triplicato, con nessuna soluzione di continuità, malgrado la crisi globale esplosa nel 2007 e tuttora in corso.

Documenti
File
Download this file (SCHED~.pdf)SK1 Capire la crisi

Leggi tutto...

SCHEDA 2: Enti locali nel mirino della finanza

Nella guerra che le lobby finanziarie hanno dichiarato alle società civili europee – giustificandola con la necessità di contrastare la crisi del debito pubblico – una battaglia cruciale è quella riguardante gli enti locali, il loro ruolo, i loro beni e servizi. L’enorme ricchezza privata prodotta dalle speculazioni finanziarie, che ha portato alla crisi globale di questi anni, ha stringente necessità di trovare nuovi asset sui quali investire: si fanno ogni giorno più manifeste le mire di conquista dei beni degli enti locali.

Leggi tutto...

SCHEDA 3: Il debito pubblico

Documenti
File
Download this file (SCHED~.pdf)SK3 Debito pubblico

Leggi tutto...

SCHEDA 4: Il patto di stabilità

Cos'è il Patto di stabilità interno

Il Patto di stabilità interno fissa le regole cui devono attenersi gli Enti Locali per concorrere al raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica fissati dalle Leggi finanziarie (ora Leggi di stabilità), in relazione ai parametri di deficit e debito pubblico che derivano dagli impegni assunti a livello europeo (dal trattato di Maastricht al “fiscal compact”).

Documenti
File
Download this file (SK4 P~.pdf)SK4 Patto stabilità

Leggi tutto...

SCHEDA 5: Il pareggio di bilancio

Documenti
File
Download this file (SCHED~.pdf)SK5 Pareggio bilancio

Leggi tutto...