attac italia

FERMARE TTIP E’ NECESSARIO. INSIEME E’ POSSIBILE

stopttip_-_troia.jpg

di Marco Bersani

Oltre 30.000 persone hanno partecipato sabato 7 maggio a Roma alla riuscitissima manifestazione nazionale promossa dalla Campagna Stop TTIP, una rete di oltre 250 associazioni e di 70 comitati locali. Una piazza plurale, allegra e determinata, che riassumeva in sé l’ampia composizione sociale che, in oltre due anni di lavoro nei territori, si è aggregata intorno a questa battaglia: c’erano i produttori agricoli e le piccole imprese, i sindaci di diversi Comuni, le reti dell’altra economia, del commercio solidale e del consumo critico, le associazioni ambientaliste e di movimento, i sindacati e le forze politiche. E, soprattutto, tantissime donne e uomini da tutta Italia che hanno deciso di scendere in campo per fermare un trattato che mette a repentaglio diritti e democrazia.

Leggi tutto...

Obiettivo primario del TTIP è attaccare i servizi pubblici

TTIP_Roma_7-5-16.jpg

di Attac Italia

Privatizzazioni. Eliminata dai criteri di gestione qualsiasi clausola di obbligo di servizio universale (i servizi postali) o di prioritario interesse pubblico, che preveda, ad esempio, la libera distribuzione di energia e acqua

Leggi tutto...

ROMA, 7 MAGGIO 2016 – PIAZZA DELLA REPUBBLICA INSIEME PER FERMARE IL TTIP

stop-ttip-generic.jpg

Unione Europea e USA stanno negoziando da quasi tre anni il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP), il cui obiettivo, al di là della riduzione dei già esigui dazi doganali, è soprattutto quello di ridefinire le regole del gioco del commercio e dell’economia mondiale, anche attraverso l’armonizzazione di regolamenti, norme e procedure su beni e servizi prodotti e scambiati nelle due aree.

Leggi tutto...

SERVIZI PUBBLICI SOTTO ATTACCO

Il TTIP, il CETA e la collusione segreta tra le lobby delle imprese e i negoziatori commerciali

IN ALLEGATO

Attachments:
FileDescription
Download this file (Ex-su~.pdf)Servizi pubblici sotto attaccoCETA, TTIP

CETA e TTIP contro i servizi: risponde il vice-ministro Calenda e Marco Bersani controrisponde

 

Risposta di Carlo Calenda, Viceministro allo Sviluppo Economico

 

Gentile Direttore,

Marco Bersani nel suo articolo “CETA e TTIP contro i servizi”, pubblicato il 31 ottobre scorso, sembra indicare una volontà dell’Europa di aprire i servizi pubblici agli investimenti privati esteri, attraverso gli accordi di libero scambio.

Leggi tutto...

Dona ora!

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks