attac italia

Corte Costituzionale: i diritti fondamentali vengono prima del pareggio di bilancio

Palazzo_della_Consulta_Roma.jpg

di Redazione Attac Italia

Dopo la sonora bocciatura della riforma costituzionale Renzi-Boschi, dalla Corte Costituzionale arriva la stroncatura (o per lo meno il ridimensionamento) di un’altra riforma recente: quel “pareggio di bilancio obbligatorio” inserito nell’articolo 81 della Costituzione dal governo Monti nel 2012.

La sentenza della Corte costituzionale del 19/12/16 n. 275 ha sostanzialmente riconosciuto come prioritaria la garanzia dei diritti fondamentali essenziali rispetto al pareggio di bilancio.

Leggi tutto...

IL DEFAULT DEI COMUNI

default_Comunui.jpg

di Marco Bersani

Quando si dice che gli enti locali sono uno dei luoghi di precipitazione della crisi, perché è soprattutto su di essi che si sono scaricate nel tempo le misure liberiste di austerità previste dai vincoli finanziari di Maastricht, non si sta facendo una considerazione astratta: secondo l'ultimo rapporto IFEL (Istituto per la Finanza e l'Economia Locale) dell'Anci, sono 84 i Comuni italiani in stato di dissesto e 146 gli enti locali (10 Province) che, in stato di pre-dissesto, hanno aderito alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale. Si sta parlando di un trend in ascesa: se nel 2011 erano 3 i Comuni finiti in default, sono diventati 21 nel 2014.

Leggi tutto...

Annullare il Debito illegittimo: 15.9.16 Roma

drop-the-debt.png

15 settembre 2016 – ore 15.00

Università La Sapienza – Aula 6 – Facoltà di Lettere, ROMA

ANNULLARE IL DEBITO ILLEGITTIMO

assemblea di lancio di Cadtm Italia

VIDEO : https://www.youtube.com/watch?v=5Kfe6q4mhb8

Leggi tutto...

DEBITO: VOGLIAMO PARLARNE?

 contra_deuda.jpg

 

Invito all'università estiva di Attac Italia, Roma, 16-18 settembre 2016

 

Nel 2015, secondo l’Istat, le famiglie che in Italia vivevano in povertà assoluta sono diventate 1 milione e 582 mila, pari a 4 milioni e 598 mila persone, il numero più alto dal 2005.

Leggi tutto...

ANNULLARE IL DEBITO

g8-genova-2001_-_debito.jpg

di Marco Bersani

Quindici anni fa le strade di Genova furono attraversate da centinaia di migliaia di donne e di uomini. Un movimento plurale che si opponeva al pensiero unico del mercato, al peso della finanza sulla società, alla diseguaglianza sociale, alla spoliazione della natura, alla sottrazione di democrazia. Un movimento che affermava la necessità di un altro mondo possibile, immediatamente costretto a confrontarsi con la ferocia di quello reale, fatto di repressione senza precedenti, arresti, torture. E la morte di Carlo, uno di noi.

Leggi tutto...

Dona ora!

Tag Cloud

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks