attac italia

CDP Investimenti SGR e il Fondo Investimenti per l'Abitare (FIA): politiche per la casa o per i profitti?

di Alessandro Iadecola (Attac Roma)

 

Nel 2009 Cassa Depositi e Prestiti, unitamente all’Associazione delle Fondazioni bancarie (ACRI) e all’Associazione Bancaria italiana (ABI), ha costituito “CDP Investimenti SGR Spa”, società di gestione del risparmio che promuove e gestisce il “Fondo Investimenti per l’Abitare” (FIA). Con successivi cinque closing, da luglio 2010 a marzo 2012, CDP Sgr ha effettuato il primo periodo di sottoscrizione del patrimonio del FIA, a valere su emissioni di quote per l’importo complessivo di 2 miliardi e 28 milioni di euro, a favore di Cassa Depositi e Prestiti (49,3%), del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (6,9%) e di alcuni gruppi bancari e assicurativi e di casse di previdenza privata (43,8%).

Il FIA è un fondo immobiliare della durata di 30 anni, riservato ad investitori qualificati con la finalità di incrementare sul territorio italiano l’offerta di alloggi sociali a supporto ed integrazione delle politiche di settore dello Stato e degli Enti Locali.

Il FIA investe principalmente il proprio patrimonio in quote di fondi comuni d’investimento immobiliari gestiti da altre società di gestione del risparmio o in società di progetto operanti a livello locale, attraverso partecipazioni nel limite massimo del 40% (che oggi si intende innalzare) con l’attesa di una remunerazione del 2,3% + inflazione (in sede di costituzione il tasso era il 3%+inflazione)....

Scarica tutto l’articolo

PDF - 103.5 Kb
CDP e Fondo per l’Abitare

Dona ora!

Tag Cloud

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks