attac italia

  • Apple contro Attac

    AppleContreAttac 580x197

    Clicca qui per FIRMARE LA PETIZIONE!  

    Traduzione in italiano del testo della petizione:

    Da diversi mesi ormai, Attac sta portando avanti azioni popolari per denunciare la massiccia evasione fiscale di Apple. Il marchio della mela, che in Francia non paga praticamente nessuna tassa, ci cita in giudizio e chiede alla giustizia francese una penalità di 150.000 euro per qualsiasi azione futura mirata ad un Apple Store.

    L'associazione Attac da sola non può combattere contro l' impero di Apple, il suo potere finanziario e il suo esercito di avvocati. Poiché gli scandali fiscali si moltiplicano e gli Stati non sono in grado di intraprendere le azioni necessarie, abbiamo bisogno del vostro aiuto per dimostrare che Attac sta agendo nell' interesse pubblico denunciando l' impunità fiscale di cui godono le multinazionali come Apple.

    https://france.attac.org/se-mobiliser/applecontreattac/article/applecontreattac-signez-l-appel-pour-la-justice-fiscale?pk_campaign=Infolettre-1238&pk_kwd=france-attac-org-se-mobiliser#petition

    Firmate questo appello e fatelo firmare intorno a voi affinché possiamo presentarci dinanzi al Tribunal de Grande Instance di Parigi il 12 febbraio, con il sostegno di decine di migliaia di persone.
    Insieme, chiediamo giustizia fiscale.

  • Dall’innovazione tecnologica all’innovazione sociale

    FuErath 580x326

    di Marco Schiaffino 

    Il tema dell’industria 4.0 si è guadagnato una certa attenzione anche in ambiti un po’ più evoluti dei soliti convegni confindustriali e qualcuno (finalmente) comincia a preoccuparsi di ragionare sul tipo di società che potrebbe delinearsi in seguito al boom delle nuove tecnologie. 

    I ragionamenti, però, sembrano fermarsi solo all’analisi dei possibili impatti occupazionali. Tema senza dubbio importante, ma che rappresenta solo una delle possibili conseguenze dell’impiego massiccio dell’automazione. Quale che sia la via di uscita dalla questione del calo occupazionale (riduzione del tempo di lavoro, introduzione di un reddito di cittadinanza incondizionato) restano aperte le domande riguardo altri possibili effetti collaterali.

Dona ora!