attac italia

  • Renzi: le armi di “distrazione” di massa

    cono-580x386

    Rubrica “Il fatto del mese”


    Di Marco Schiaffino


    L’attuale governo finirà difficilmente nei libri di storia, ma è più probabile che riesca a ritagliarsi uno spazio nei testi che trattano di strategie di marketing e comunicazione. Il metodo “ammazza-dissenso” sviluppato da Renzi, infatti, meriterebbe almeno una decina di pagine di approfondimento. Il meccanismo è sempre lo stesso: annunciare il provvedimento e introdurre un elemento o due che permettano di trovare una giustificazione “sexy” con cui scavalcare le critiche. Infine, aspettare che il dibattito si arrivato al giusto livello di noia e modificare il provvedimento all’ultimo momento, togliendo gli orpelli decorativi per arrivare dritto al punto. I critici restano seppelliti da montagne di polemiche fuori fuoco e l’ennesimo decretino passa con la fiducia di rito. Grazie a un’opinione pubblica distratta, anestetizzata o più spesso complice, il giochetto sta funzionando invariabilmente.