attac italia

  • On the road, verso un altro mondo possibile Intervista a Mauro Fedele di Consorzio Sociale Equo

    21 Consorzio sociale equo 480x196


    di Vittorio Lovera

    Quest’intervista “On the road” si svolge ai primi di Gennaio su un’auto gialla, che da Torino ci sta conducendo a Trezzano sul Naviglio, nel milanese. Stiamo andando a visitare Ri-Maflow, la fabbrica occupata, e ad incontrare Gigi Malabarba e Massimo Lettieri. I miei compagni di viaggio sono Massimo ed Elena Fedele, la coppia che – assieme a pochi altri amici - ha ideato, strutturato e messo in piedi, a partire dal 2014, il Consorzio Sociale Equo: una rete di cooperative sociali con base in Piemonte (Leinì e Rivoli) che favorisce l’uscita dall’”illegalità” di Sinti e Rom nello svolgere una delle attività tradizionali delle etnie camminanti: il recupero e riciclo dei materiali ferrosi. Mentre i Camminanti si son quasi tutti resi stanziali, Mauro & Elena, che sono dei “nomadi adottivi”, sono sempre in moto perpetuo. Ogni anno si scarrozzano 150.000 km tra un campo a Pordenone e uno a Torino, poi Saronno, Limbiate e Guanzate; poi La Spezia e Massa Carrara, Assisi, Foligno, Terni.