attac italia

BANCHE, SEMPRE LA SOLITA RICETTA

 Banche italiane a rischio di criminalizzazione indistinta, ma necessitano di sostegno nelle sedi europee. E a febbraio, i prestiti all'economia sono scesi sotto la raccolta, un segnale negativo per l'Italia.

 di: Marco Bertorello

Ogni volta che l’Italia finisce sotto i riflettori internazionali e si paventano difficoltà sul piano finanziario il primo comparto a soffrirne è quello bancario. Salvini ha buon gioco a sottolineare come una prospettiva eterodossa rispetto ai dogmi europei venga sovente arginata da pressioni, lettere, aumento dello spread. Ma provare a uscire dall’austerità implica da un lato ridiscutere il debito, dall’altro avere cognizione delle debolezze congenite e delle difficoltà in cui sicuramente si è destinati a incorrere rimettendo in discussione il debito stesso.

Leggi tutto...

Robin Hood alla rovescia

 

di: Andrea Fumagalli

Sbirciare tra le entrate tributairie, le imposte sul patrimonio e le politiche di austerity in corso, rende evidente come la flat tax sia soltanto un odioso inganno. La guerra dei ricchi contro i poveri si fa sempre più feroce.

Leggi tutto...

SOTTO LA BANCA LA RICCHEZZA CREPA

Risultati immagini per banche

 di: Marco Bersani 

Secondo un'indagine condotta da Ossif, il centro di ricerca di Abi (Associazione bancaria italiana), sono in netta diminuzione le rapine in banca, che nel 2018 hanno registrato un decremento del 29,2% rispetto all'anno precedente, e addirittura del 92% se si considera l'arco dell'ultimo decennio. Ma poiché, come insegnava Bertolt Brecht (“E' più grave rapinare una banca o fondarla?”) non c'è solo la rapina promossa da persone verso la banca, bensì anche l'inverso, da questo punto di osservazione i dati sono eclatanti.

Leggi tutto...

Finanza e disastro climatico

Risultati immagini per Finanza e disastro climatico

di: Antonio De Lellis

Le banche sono contro il clima e determinano le migrazioni epocali forzate. Questo è l'incipit del  grande spartito che dovremmo imparare, pena la dissoluzione del genere umano e del pianeta, per come lo conosciamo. Volete le prove? Il Gruppo intergovernativo sul clima Change (IPCC) ha pubblicato un rapporto che fa riflettere sui devastanti impatti che il nostro mondo dovrà affrontare con il riscaldamento climatico.

Leggi tutto...

Aziende: la compravendita di obbligazioni

FincheDebitoNonCiSepari

Foto di Ehud Neuhaus su Unsplash

di Matteo Bortolon, CADTM Italia (Articolo pubblicato sul manifesto del 27 aprile 2019)

Su queste pagine abbiamo visto come sia sempre crescente l'indebitamento delle aziende nel mondo, un fenomeno che rappresenta un buon indice della forza del processo di finanziarizzazione, secondo un recente rapporto OECD che mostra come i prestiti alle imprese siano passati da una media di 864 miliardi di dollari annui pre-crisi a 1700 miliardi annui nella decade successiva. Un recente articolo di Eric Toussaint, portavoce della rete CADTM ci chiarisce cosa è stato fatto di tutto questo denaro. Che mostra perché, come precedentemente argomentato, l'indebitamento non è più funzionale ad un processo produttivo (magari ai suoi inizi) ma diventa elemento permanente e strutturale.

Le imprese ricomprano sul mercato le proprie azioni. Ciò consente di farne crescere il prezzo in borsa grazie ad una domanda artificiale, così remunerando maggiormente gli azionisti (che incassano pagando meno tasse: i soldi che “entrano” come acquisto di azioni sono di solito tassati di meno rispetto ai profitti derivanti da altri modi di fare profitto). Il fenomeno ha assunto dimensioni impensabili: si calcola che tale pratica (nota come “buyback”) negli USA arrivi a 3500 miliardi negli ultimi 10 anni nei soli USA. Tanto da guadagnare le attenzioni di Bernie Sanders (che ha fatto delle proposte di regolamentazione più stringenti) quando – a sorpresa – dell'ultraliberista senatore repubblicano Marco Rubio.

Leggi tutto...

Sottocategorie

Finanza pubblica Debito

Tasse globali

Paradisi fiscali

neoliberismo

cassa depositi e prestiti

 

CADTM ITALIA

logo_cadtm.png 

Dona ora!

5X1000 ad Attac

5 per mille ad Attac Italia

Università di primavera

20190406_Universattac_2014x174.png

Granello di sabbia

Granello_204x174.png

Riprendiamoci il Comune

CorsiFormazioneEntiLocali.png

STOP TTIP! STOP CETA!

Stop_TTIP.jpg

STOP FISCAL COMPACT!

stop_fiscal_compact_immagine.png 

ACQUA PUBBLICA

ACQUA-pubblica_small.jpg

 

campagna005.jpg

Sostieni Ri-MAFLOW!

images/rimaflow_400x267.jpg

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks