attac italia

Draghi e la rischiosa rincorsa al prezzo più basso tra monete

Risultati immagini per draghi mario

di: Marco Bertorello

La forza evocativa delle parole, tanto più in un mondo dove la comunicazione è centrale, gioca un ruolo sempre più importante sia per la politica sia per l’economia. Ora è tornato quello che viene chiamato bazooka di Mario Draghi, cioè una nuova iniezione di liquidità nell’eurozona a tempo indeterminato, attraverso l’acquisto di titoli pubblici e privati detto Quantitative easing.

Leggi tutto...

SALVINI NON E' UN RAFFREDDORE

Salvini, Anonymous ha pubblicato online 70mila email della Lega e dei suoi iscritti: scaricabili anche documenti d’identità

 di: Marco Bersani

Vedere Matteo Salvini ringhiare sui social senza, per farlo, avere a disposizione il Ministero dell'Interno, voli di Stato per raggiungere le spiagge e un ufficio stampa di 43 addetti pagati dai contribuenti, è senz'altro un sollievo.

Pensare tuttavia che Salvini sia stato un raffreddore istituzionale, curabile con una semplice pasticca  giallo-salmone (definirla giallo-rossa mi sembra indice di daltonismo), sarebbe un errore esiziale.

Leggi tutto...

CENCELLI FINANZIARIO IN UE

Risultati immagini per commissione europea

 di: Matteo Bortolon

Mentre in Italia si consuma il bizzarro capovolgimento di alleanze che pare destinato a evitare le elezioni, in Ue ha luogo il toto-nomine che porterà alla nuova Commissione europea.

Entro agosto tutti i governi hanno inviato i nomi dei loro candidati, meno il Regno Unito (che dovrebbe uscire) e... l'Italia (in piena crisi di governo). La nomina ufficiale avrà luogo dopo l'esame del Parlamento europeo, ma visto che pochissimi sono stati respinti (solo quattro; il primo in assoluto Rocco Buttiglione nel 2004), si può in certa misura ritenere il quadro abbastanza assodato.

Leggi tutto...

BANCHE, UNA NUOVA INGEGNERIA FINANZIARIA

 Risultati immagini per banche

di: Marco Bertorello

Il sistema bancario in questi anni è stato sottoposto a grandi pressioni, dalla tormenta finanziaria alla lunga coda dei crediti deteriorati. All’interno di questo scenario sono intervenute le crisi dei debiti sovrani e la stagione delle politiche monetarie espansive e dei bassi interessi. Scelte, quest’ultime, che se da un lato hanno puntellato il sistema dall’altro hanno ridotto i margini di profitto. Stabilità e stagnazione, dunque. Ora che le banche sembrano aver ripreso un poco fiato, riparte la crescita fondata sui debiti e si registrano movimenti incomprensibili sul piano razionale. All’inizio di quest’anno si era discusso a lungo della possibile fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank, cioè le due principali banche tedesche.

Leggi tutto...

BANCHE, SEMPRE LA SOLITA RICETTA

 Banche italiane a rischio di criminalizzazione indistinta, ma necessitano di sostegno nelle sedi europee. E a febbraio, i prestiti all'economia sono scesi sotto la raccolta, un segnale negativo per l'Italia.

 di: Marco Bertorello

Ogni volta che l’Italia finisce sotto i riflettori internazionali e si paventano difficoltà sul piano finanziario il primo comparto a soffrirne è quello bancario. Salvini ha buon gioco a sottolineare come una prospettiva eterodossa rispetto ai dogmi europei venga sovente arginata da pressioni, lettere, aumento dello spread. Ma provare a uscire dall’austerità implica da un lato ridiscutere il debito, dall’altro avere cognizione delle debolezze congenite e delle difficoltà in cui sicuramente si è destinati a incorrere rimettendo in discussione il debito stesso.

Leggi tutto...

Sottocategorie

Finanza pubblica Debito

Tasse globali

Paradisi fiscali

neoliberismo

cassa depositi e prestiti

 

CADTM ITALIA

logo_cadtm.png 

Dona ora!

5X1000 ad Attac

5 per mille ad Attac Italia

Università estiva

Granello di sabbia

Granello_204x174.png

Riprendiamoci il Comune

CorsiFormazioneEntiLocali.png

STOP TTIP! STOP CETA!

Stop_TTIP.jpg

STOP FISCAL COMPACT!

stop_fiscal_compact_immagine.png 

ACQUA PUBBLICA

ACQUA-pubblica_small.jpg

 

campagna005.jpg

Sostieni Ri-MAFLOW!

images/rimaflow_400x267.jpg

Condividi

FacebookTwitterGoogle Bookmarks